NEOBOROCILLINA BALSAMICA 20 PASTIGLIE Ingrandisci
Farmacia verificata

NEOBOROCILLINA BALSAMICA 20 PASTIGLIE

024960027

Balsamico nelle affezioni delle prime vie respiratorie ed antisettico del cavo orofaringeo.

Maggiori dettagli

Maggiori informazioni

Disponibilità: 1

Spedizione gratuita se spendi almeno 39,90 €
Pagamenti sicuri con carta o paypal
Puoi pagare alla consegna
Puoi pagare con bonifico

Attenzione: ultimi articoli disponibili!

6,40 €

Maggiori informazioni

4,5Neoborocillina Balsamica pastiglie

Confezione

20 pastiglie.

Categoria farmacoterapeutica

Preparati per il cavo orofaringeo - Antisettici.

Principi attivi

Ogni pastiglia contiene come principi attivi 1,2 mg di 2,4-diclorobenzilalcool, 80 mg di terpina idrata, 3 mg di menglitato.

Eccipienti

Magnesio stearato, aroma balsamico polvere, zucchero comprimibile, silice colloidale idrata, eucaliptolo.

Indicazioni

Balsamico nelle affezioni delle prime vie respiratorie ed antisettico del cavo orofaringeo.

Controindicazioni/Effetti secondari

Ipersensibilita' ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Bambini fino a 30 mesi di eta'. Bambini con una storia di epilessia o convulsioni febbrili.

Posologia

Il prodotto e' controindicato nei bambini fino a 30 mesi di eta'. Sciogliere lentamente in bocca una pastiglia ogni 2-3 ore, fino ad un massimo giornaliero di 8 pastiglie. Non superare le dosi consigliate. Nei bambini di eta' superiore ai 30 mesi, la durata del trattamento non deve superare i 3 giorni.

Conservazione

Conservare a temperatura non superiore a 30 gradi C.

Avvertenze

Questo prodotto contiene derivati terpenici che, in dosi eccessive, possono provocare disturbi neurologici come convulsioni in neonati e bambini. Le pastiglie, per la presenza di derivati terpenici (terpina e menglitato (estere glicolico del mentolo)), sono controindicate nei bambini fino a 30 mesi di eta'. Devono essere usate con precauzione, e sotto il diretto controllo del medico, anche nei bambini di eta' superiore. Nei bambini di eta' superiore ai 30 mesi, il trattamento non deve essere prolungato per piu' di 3 giorni per i rischi associati all'accumulo dei derivati terpenici, quali ad esempio canfora, cineolo, niaouli, timo selvatico, terpineolo, terpina, citrale, mentolo ed oli essenziali di aghi di pino, eucalipto e trementina (a causa delle loro proprietà lipofiliche non e' nota la velocità di metabolismo e smaltimento) nei tessuti e nel cervello, in particolare disturbi neuropsicologici. Nei bambini di eta' superiore ai 30 mesi, non deve essere usata una dose superiore a quella raccomandata per evitare un maggiore rischio di reazioni avverse al medicinale e i disturbi associati al sovradosaggio. Per la presenza di zucchero, i pazienti con rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio, malassorbimento glucosio-galattosio o insufficienza sucrasi-isomaltasi non devono assumere questo medicinale. L'impiego, specie se prolungato, dei prodotti per uso topico puo' dare origine a fenomeni di sensibilizzazione. In tal caso e' necessario interrompere il trattamento e consultare il medico ai fini della istituzione di eventuale idonea terapia. Negli adulti, dopo breve periodo di trattamento non superiore a 7 giorni, senza risultati apprezzabili, consultare il medico. Il prodotto e' infiammabile, non deve essere avvicinato a fiamme.

Interazioni

Il farmaco non deve essere usato in concomitanza con altri prodotti (medicinali o cosmetici) contenenti derivati terpenici, indipendentemente dalla via di somministrazione (orale, rettale, cutanea, nasale o inalatoria).

Effetti indesiderati

Sono stati segnalati molto raramente: reazioni di ipersensibilita', disturbi gastrointestinali, dispnea, diarrea, bruciore alla gola. A causa della presenza dei derivati terpenici (menglitato e terpina) e in caso di non osservanza delle dosi raccomandate puo' presentarsi un rischio di convulsioni nei bambini e nei neonati.

Gravidanza e allattamento

>>Gravidanza. Non vi sono o sono disponibili in numero limitato i dati relativi all'uso di 2,4-diclorobenzilalcool, terpina idrata e menglitato in donne in gravidanza. Il farmaco non e' raccomandato durante lagravidanza e in donne in eta' fertile che non usano misure contraccettive. >>Allattamento. Vi sono informazioni insufficienti sull'escrezione dei derivati terpenici (menglitato e terpina) nel latte materno. Ilprodotto non deve essere usato durante l'allattamento.

Recensioni verificate Feedaty

Nessuna recensione presente

Prodotti correlati

Unione Europea

Regimi di aiuti DE Minimis per l'innovazione organizzativa, di processo e di prodotto, mediante nuove tecnologie dell'informazione.

Progetto cofinanziato dall'Unione Europea POR Campania FESR 2007-2013 O.O. 5.2

Ministero della Salute Regione Campania

www.purefarma.it | Made with by 2cWebLab

Payment